muffin-crema-cioccolato

Materiale utile per un San Valentino da single, in fredda ma dolce terra straniera.

La scusa ufficiale? Due anni fa su questo blog il primo post. Due anni di disquisizioni su cibo, viaggi, ricette, mangiate e trasferte.
Aujourd’hui la colpa primaria è da ricercare in questa meravigliosa trasferta continuativa a Parigi, città di dolci prelibatezze e ambiziose passioni.

Io che pensavo di essere immune a tutto ciò che è banale romanticismo e peculiarità da donnette, orgogliosa della mia sana propensione al cinismo e vestita di una sana e pragmatica corazza di scetticismo, mi ritrovo invece qui, a Parigi.

La città dell’Amour.

Non lascia immune neanche  me. Come potrebbe?
Ma d’altra parte cosa ci si aspetta da un popolo che per dire che hanno la nausea parlano di mal au coeur ??

Dalla mia posso dire che non ho mai festeggiato San Valentino, nemmanco quando avevo la materia prima: un’ indomita fierezza che mi permette stavolta una parentesi scioccamente glicemica.
In più
passo tutto l’anno a preparare pane e biscotti, esperimenti a volte ben riusciti a volte malamente fallimentari.
Stordisco amorevolmente amici e parenti: sacchetini regalo che, volente o nolente, ti vedi recapitare e poi magari devi anche mangiare.
Perchè non dovrei farlo anche adesso a Parigi?

Cammino veloce tra la neve e a volte contro un vento così freddo che ti taglia la faccia, ma non riesco a smettere di sorridere. Sarà una paresi da gelo invernale o questa invasione di vetrine, cioccolato, fiocchi e cuoricini mi sta cambiando?

Sto invecchiando? Sto diventando buona?
Cosa mi sta accadendo?

Chissà, magari tornerò in italia come Sabrina, con capelli alla maschietto un barboncino e tante nuovi vestiti inutili.

Meno male c’è chi veglia su di me e mi controlla da vicino.

Intanto continuo a sorridere, accendo il forno che fa freddino, e preparo i miei primi muffin parigini.

Muffin al limone con Crema e Cioccolato

ingredienti

  • uova 2
  • zucchero 140g
  • farina 350g
  • sale un pizzico
  • lievito 1 bustina
  • limone 1  (buccia grattugiata)
  • burro 125g
  • cioccolato fondente 100g
  • latte qb

per la crema:

  • uova 2
  • zucchero 50gr
  • latte 250 ml
  • panna fresca 125 ml
  • farina 3 cucchiai
  • semi di papavero qb
  • stecca di vaniglia

Sciogliere il burro a temperatura ambiente. In una terrina mescolare il burro con lo zucchero,  le uova e sale. Aggiungere lentamente metà della farina, poi la buccia grattugiata del limone. Quando il composto è fluido, aggiungere il resto della farina ed il lievito. Riempire gli stampi dei muffin per metà, infornare a preriscaldato 30 minuti a 120°.

Intatno preparare il cioccolato per il cuore: sciogliere a bagno maria il cioccoalto a pezzi ed aggiungere un po’ di latte per renderlo morbido e mantenerlo fluido, inmpedendo che si risolidifichi a temperatura ambiente.

Per la crema di decorazione: scaldare il latte con la stecca di vaniglia incisa per la lunghezza, evitando l’ebollizione, e lasciarlo un po’ in inifusione (5-10 min) poi togliere la stecca di vaniglia. In una terrina mescolare con una frusta tuorli, zucchero e farina setacciata, cercando di ottenere un composto fluido, incorporando lentamente la panna.
Aggiungere delicatamente il composto al latte ancora caldo, sempre mescolando con la frusta. A fuoco lento e basso per qlc minuto fino ad addensamento. Spegnere continuare a amescolare, aggiungere semi di papavero e lasciar raffreddare.

Quando i muffin sono pronti, senza dargli il tempo di raffreddare, scoperchiare un pezzo di croccante crosta per inserire un cucchiaio di crema di cioccolato, richiudere subito e lasciare riposare e raffreddare. Attenzione alle mani facilmente ustionabili.

Poi prima di servire, cospargere di crema e semi di papavero.

Degustazione solitaria e condivisa che sia… beh….Pas mal….