mela-crosta

Ed io non me la faccio scappare, almeno ci provo.

Sembrerebbe una cosa facile, ed invece…..

Ma questa è la fine. Partiamo dal principio, l‘inizio di questa avventura colta al balzo.

Tutto è cominciato così, in pomeriggio invernale a Milano di tedio e noia. Primi flebili rantoli dello stomico,  poi tenue ricerca tra i quasi vuoti scomparti del frigorifero. Sempre le solite cose, niente di nuovo.

Guardando e riguardando, scrutando spostando infilando la testa direttamente nel frigo…. forse laggiù in fondo dietro a quelle mele….macchè, niente.
Sempre le solite mele, a quintali. Non si può cadere sempre nella solita storia della torta di mele. Ma cosa ci posso fare io se non ho altro in frigo?

Perchè mi lascio cogliere impreparata?

D’un tratto poi il lampo di genio, l’ispirazione.

L’illuminazione è arrivata in un attimo.
Stessi ingredienti ma concettualmente opposta: non è la mela che si piega sulla sfoglia e assume la forma della torta, bensì la sfoglia che accarezza delicatamente la mela, la coccola e la sostiene, custodendola al suo interno. Trattenendo il profumo e proteggendola da sguardi indiscreti.

Una Mela in Crosta, come una mela che sembra corazzata ma in realtà è tutta incipriata di zucchero a velo e ti dice prendimi prendimi.

Vedi, è un attimo.
Basta cogliere l’occasione di cambiare punto di vista, e si apre un nuovo caldo e intrigante risvolto pomeridiano.

Mela in crosta

  • pasta sfoglia
  • mele 4 medie
  • zucchero di canna 50 gr
  • zucchero a velo
  • marmellata albicocche 100gr
  • succo di un limone

Sbucciare le mele in tondo e togliere il torsolo con il ben noto toglitorsolo. Tagliarla a rondelle sottili avendo cura di non romperla e spruzzarla col succo di limone. Ricomporla con attenzione, riempendola e spalmando gli strati con la marmellata. Tagliare la parsta sfoglia stesa in 4 parti, praticamente 4 quadrati. Al centro di ogni quadrato porre la mela farcita, spolverarla di zucchero di canna, chiudere i lembi di pasta in modo da ricoprirla completamente, infornare a preriscaldato a 200°C per 30 minuti. Prima di servire spolverare con lo zucchero a velo.