momenti-gloria-atto-primo

Capita anche nelle migliori famiglie. Lo so.


E di solito succede così, all’improvviso.
D’un tratto, un filo di voce che sussurra il suo ultimo click che suona più come un clack. Scene fino ad ora solo immaginate, cuore in gola, manca il respiro, si annebbia la testa.

Scene da reportage di guerra: io in ginocchio, in terra circondata da piatti, tovaglie e pezzi di verdura ovunque. Tra le braccia Marianne e lo sguardo al cielo che chiede perchè perchè. Tutti intorno che si avvicinano lentamente e timorosi. Chi mi porge acqua e mi invita a sedermi e respirare, chi mi dice se mi voglio fermare, chi mi fa notare che sto tremando, chi mi chiede che succede.

Quando succede fa male.

Mentre Marianne lotta tra la vita e la morte al centro assistenza Canon di viale Sarca a Milano,  rendo omaggio.

Ricordare i momenti.

Lontananza forzata che mi tedia e incertezza di sopravvivenza. Non è la prima e non sarà l’ultima, lo so. Vista tra tante, agognata, scelta. Marianne, colei che mi guida verso la libertà.

Lei, che mi ha seguito al freddo di fabbriche di cioccolato, nascosta in borse, volato e sballottata tra Parigi e Marocco, tra pentole bollenti schivando schizzi di sugo ustionanti, sporca di farina e piena di ditate di burro, tra vapori e cappe aspiranti.

E’ giusto celebrare il suo impegno.
Ecco perchè è il suo momento di gloria.

Aprendo il post con la prima foto che ha fatto, continuo invece con le sue ultime gustose fatiche.

ROSSO POMODORO

rossopomodoro

Rosso Pomodoro, edito Bibliotheca Culinaria, 64 pagine per 28 ricette e 32 splendide foto illustrative. Grande merito e riverenza al super chef Igles Corelli che gioca con il pomodoro, lo celebra, lo interpreta. Ci trascina tra  bavarese, le gelatine, la sfogliatina. Tutto è possibile col pomodoro, dai dolci ai dessert,  nella focaccia, nel tramezzino o nella vellutata.

pomghiacciato

insast

Vedo Rosso è la descrizione che si avvicina di più alla fine dello shooting. Collaborazione con  Bibliotheca Culinaria ben riuscita, gioia di Marianne e voglia di buttarsi in mille altri progetti.

Poi la seconda dolce fatica, sempre con della collana Cartoline dalla Cucina.

VIVA LE TORTE!

vivaletorte

Viva le torte! Anche stavolta inedite ricette dolci e salate corredate di bellisime e golose fotografie, 28 creazioni del grande pasticcere Ernst Knam. Se nella vita la sorte vi avesse impedito di gustare qualcosa creato dal suddetto geniale pasticcere, questa è la vostra occasione. Riuscirete a non sbavare davanti alla  sua specialissima crostata di cioccolato? Ce la farete a resistere all’impellente necessità di un a fetta di torta salata di melanzane, pomodori e mozzarella filante?


scarolasalmone

cremalim

Orgoglio generale per un buon risultato  e celebrato anche qui e qui.

E quante altre cose ho fatto con lei, e quante ancora ne voglio fare e ne dobbiamo fare. Tante cose da dire e da mangiare, da guardare e scoprire.

Con lei, solo con lei.

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

E.Montale