colazione-oro-in-bocca

Ma anche il lunedì mattina? No perché io sono già stanca… e certo, davanti c’è tutta la settimana…

Quindi vediamo di iniziare bene. Sfruttiamo questo sole milanese, inaspettato e un po’ timido,  organizziamo una colazione degna di un lunedì mattina per vincere il tedio e la disperazione di inizio settimana.

Ma passiamo tosto ad analizzare le possibilità che la dispensa ci propone:

LE PROPOSTE

  • Caffé, biscotti di riso e l’intramontabile banana al cartoccio
  • Mele alla griglia, latte fresco, caffé e ricotta col miele
  • Occhio di bue con marmellata all’albicocca ed un bicchiere di latte fresco
  • Yogurt alla vaniglia, cacao e savoiardi

La scelta è ardua, il tempo è poco e la fame cresce.
Chi vincerà?

L’unica certezza è il caffé, che se non assunto entro breve porta all’autospegnimento o forse anche alla formattazione.
Partiamo dallo yogurt: mio caro, purtroppo la tua stagione è tramontata! Abusato nei mesi passati, adesso le nostre strade si dividono. Inutile che mi guardi così, fa più male a me che a te.

La banana al cartoccio oramai fa parte delle ricette evergreen, è meravigliosamente buona. Unisce la croccantezza della crosticina, il cuore morbido e dolce della polpa, ma soprattutto la provocante freschezza  della cannella.

I biscotti di riso invece non sono nelle mie corde oggi. Non siete abbastanza intraprendenti per far partire bene questo inizio settimana. Vi chiamo io eh….

L’occhio di bue rappresenta un buon 30% del mio corpo: per mesi, quando scrivevo la tesi, mi hanno nutrito e sostenuto, riuscivo a mangiare solo loro, pranzo colazione e cena.

Come si fa a resistere? Con quel faccino simpatico, tutto tondino e quel cuore di marmellata. Quando affondi il primo morso, tutta la bocca si ricopre di zucchero a velo, la marmellata espolde e rimane appicicata sui denti davanti. Fa tanto infanzia, mi mette subito il buon umore!

Ecco le mele alla griglia, ma anche qui non trovo nessuna motivazione plausibile per interrompere la relazione che abbiamo intrapreso negli ultimi tempi. Prorpio adesso, che ho colto i trucchi della cottura e della giusta miscela di spezie, mi piange il cuore a far decadere questa tradizione che accompagna ogni mattina.

Bene, traendo le conclusioni di questa astrusa disquisizione, mi vedo obbligata a fare il solito mix da brava viziosa:

Mele alla griglia, bicchiere di latte, banana al cartoccio, caffé e occhio di bue alla marmellata. Ecco, il mattino ora ha l’oro in bocca, adesso si che son pronta ad iniziare la settimana!